C.R.A. Centro Raccolta Arte

C.R.A. Centro Raccolta Arte

lunedì 15 gennaio 2018

Scraps - Felice GALLI mostra personale

Dopo la personale di Paola Vallini, chiusa lo scorso 11 gennaio, prosegue l'attività espositiva della nostra Associazione.
A colmare ora, le pareti della nostra sede, dal 3 al 25 febbraio, le opere di Felice Galli (classe 1953 Santa Maria a Monte), che attraverso  un percorso che toccherà differenti linguaggi e altrettante tecniche, racconterà il proprio percorso artistico.
Autodidatta di formazione ma completo comunque, passa con assoluta disinvoltura dalla fotografia alla scultura, dal dipinto al video senza tralasciare l'origine di tutto: il disegno. 

Un artista degno di nota per qualità e ricerca.

Un altro importante appuntamento per la vita della nostra Associazione che raggiunge in questo 2018 il quinto anno di vita!




Scraps - Felice GALLI
3 - 25 febbraio 2018
mostra personale
a cura del Centro Raccolta Arte

Inaugurazione:
sabato 3 febbraio 2018
ore 18'00

mercoledì 7 febbraio ore 21'00 dialogo con l'artista

C.R.A. Centro Raccolta Arte
Torre degli Stipendiari
via Conti - San Miniato

ingresso libero

info: centroraccoltaarte@yahoo.com

evento fb

giovedì 11 gennaio 2018

OMAGGIO A MAURIZIO CATTELAN




Il Centro Raccolta Arte, dedica uno dei suoi "mercoledì sera al CRA", ad uno dei più importanti protagonisti dell'arte contemporanea italiana nel mondo: Maurizio Cattelan.
Una serata incontro dove nell'occasione, gli ospiti avranno l'opportunità di assistere alla proiezione di film, documentari ed interviste a lui dedicati. Un dibattito che sicuramente suscita curiosità negli appassionati e critiche feroci da parte dei detrattori.

Proseguendo nella sua missione di diffondere il sapere dell'arte contro un ormai dilagante analfabetismo culturale,
il CRA, che nel 2018 celebra i suoi 5 anni di attività, si pone al centro della vita culturale di San Miniato invitando tutti gli interessati a partecipare alle proprie iniziative.

OMAGGIO A MAURIZIO CATTELAN
mercoledì 31 gennaio 2018
ore 21'00
C.R.A. Centro Raccolta Arte
Torre degli Stipendiari
via Conti - San Miniato (PI)

Ingresso Libero

info: centroraccoltaarte@yahoo.com

evento FB
https://www.facebook.com/events/1811172045560591/ 




AIUTACI AD ANDARE AVANTI COSI'

E' iniziata la campagna di tesseremento per il nuovo anno.



Le quote associative per il 2018 non sono cambiate rispetto lo scorso anno e sono state stabilite nelle seguenti modalità:


  • Rinnovo       €  15,00
  • Residente    €  15,00
  • Over 60        €  15,00
  • Under 18      €  10,00

  • Ordinario       €   20,00
  • Sostenitore    €   50,00
  • Benefattore    € 100,00

per ulteriori informazioni 

centroraccoltaarte@yahoo.com 
------------------------------------------------

 ### SOSTIENI IL C.R.A. ###

Fai una donazione !

Puoi farlo attraverso un bonifico bancario, indicando come causale
“donazione volontaria”.
La cultura te ne sarà grata!

Il Cod. IBAN per effettuare il bonifico è:
IT66 M063 0071 151C C113 0202 584

oppure puoi chiedere di ASSOCIARTI

tutte le info in sede oppure scrivendo a:

centroraccoltaarte@yahoo.com

www.centroraccoltaarte.blogspot.it
www.facebook.com/CraCentroRaccoltaArte


### IL C.R.A. CERCA VOLONTARI ###

VUOI FARE PARTE ANCHE TU DEL NOSTRO PROGETTO?
 

SCRIVICI

centroraccoltaarte@yahoo.com


### IL C.R.A. CERCA UN COMMERCIALISTA ###

 SCRIVICI

centroraccoltaarte@yahoo.com

martedì 19 dicembre 2017

Enrico Vezzi al CRA - Dialogo sul contemporaneo



Enrico Vezzi (San Miniato 1979), figura di spicco della scena dell'arte contemporanea, nonché uno dei promotori e animatori del Collettivo BASE PROGETTI PER L'ARTE di Firenze, sarà nostro ospite per una serata dedicata al 

DIALOGO SUL CONTEMPORANEO

Una visione completa, raccontata direttamente da un protagonista assoluto del settore, per capire quello che sta accadendo nel mondo dell'arte contemporanea italiana 



Mercoledì 24 gennaio 2018 ore 21'00
C.R.A. Centro Raccolta Arte
Torre degli Stipendiari
via Conti - San Miniato


Ingresso libero


info
centroraccoltaarte@yahoo.com

http://www.baseitaly.org/
https://centroraccoltaarte.blogspot.it/

evento fb
https://www.facebook.com/events/533067893734915/ 


sabato 16 dicembre 2017

Luca Nannipieri al C.R.A.

Ecco il primo appuntamento di Gennaio all'interno degli spazi della nostra Associazione:
Mercoledì 17, alle ore 21'00 Luca Nannipieri, il noto Storico e Critico dell'Arte, sarà nostro ospite per presentare al pubblico il suo libro "Vittorio Sgarbi spiegato a mio figlio" edito per la Compagnia Editoriale Aliberti




"Vittorio Sgarbi spiegato a mio figlio"

«Che cosa ho di caro nella mia vita? Per che cosa sono disposto a lottare? Questa è la domanda delle domande. E questa è la domanda che si nasconde dentro al palpito, all’emozione che proviamo di fronte alla bellezza. La bellezza di una chiesa antica o di un lago nella vallata scuote i tuoi occhi, scuote la tua anima, la colpisce, la inquieta, la interroga, la spinge a sorprendersi, a porsi quesiti».
Luca Nannipieri

Al di là degli scandali e delle provocazioni, un ritratto della figura più controversa e popolare del mondo dell’arte oggi. Gran comunicatore, battagliero per la difesa del patrimonio artistico e per la sopravvivenza della bellezza. Anche questo è Sgarbi.

Una lettera a un figlio su Vittorio Sgarbi. Per quale motivo? Perché Vittorio Sgarbi è certamente una figura controversa, odiato da molti e amato da altrettanti. Ma è un gigante mediatico, una specie di icona dei nostri tempi. Probabilmente l’unico personaggio della cultura che i giovani conoscono, anche se superficialmente. Luca Nannipieri, critico d’arte, mette a confronto la figura poliedrica e popolare di Sgarbi con quella di altre personalità che, nella storia, hanno salvato l’arte e la classicità da un mondo che voleva distruggerle o ignorarle. Sostiene Nannipieri che Sgarbi è forse l’unica persona in Italia in grado di essere al tempo stesso sindaco di un Comune sciolto per mafia e autore di citazioni presenti negli esami di maturità nelle scuole, l'unico a riempire le sale in ogni città in cui tiene conferenze parlando d’arte, l'unico ad avere tanti teatri che ospitano i suoi spettacoli e le sue lezioni sulla salvaguardia del bello e del vero patrimonio italiano, l’arte. Se crediamo che la battaglia per la bellezza salverà il mondo, certamente Sgarbi è un generale in campo di questo esercito. Geniale e sregolato, senza dubbio appassionato fino al parossismo, perfetto interprete di questi tempi mediatici. Comunque la pensiate, anche questo è Vittorio Sgarbi

Luca Nannipieri (1979) scrive sul quotidiano «Il Giornale» e sul settimanale «Panorama». Ha curato e condotto su RaiUno, al «Caffè di Uno Mattina», la rubrica “SOS Patrimonio Artistico”. I suoi saggi, sia in ambito accademico (volumi Politecnico di Milano) sia in ambito divulgativo (RAI Eri), sono incentrati sul rapporto tra patrimonio storico-artistico e comunità. Tra questi i due libri-pamphlet allegati al quotidiano «Il Giornale», Il soviet dell’arte italiana e L’arte del terrore, 2016; La bellezza inutile. I monumenti sconosciuti e il futuro della società (Jaca Book, 2011), Salvatore Settis e la bellezza ingabbiata dallo Stato (Ets, 2011), La cattedrale d’Europa. La Sagrada Familia(Edizioni San Paolo, 2012), Libertà di cultura. Meno Stato e più comunità per arte e ricerca (Rubbettino, 2013), L’Italia da salvare (Edizioni San Paolo, 2014), Arte e Terrorismo. Sulla distruzione islamica del patrimonio storico artistico (Rubbettino, 2015), Bellissima Italia! Splendori e miserie del patrimonio artistico nazionale (RAI Eri-Rubbettino, 2016), che ripercorre le denunce, le proposte e i viaggi fatti nella sua rubrica su RaiUno. È assessore alla cultura e all’istruzione a Cascina (Pisa).

C.R.A. Centro Raccolta Arte
Torre degli Stipendiari - via Conti
San Miniato (PI)

Ingresso libero
info:
centroraccoltaarte@yahoo.it


evento fb
https://www.facebook.com/events/135421060473943/ 

lunedì 27 novembre 2017

INCONTRI CON L'ARTE CONTEMPORANEA: Arte Povera e Auguri

Il 13 dicembre alle ore 21'00, presso la nostra sede, Torre degli Stipendiari - via Conti - San Miniato, una serata speciale: torna uno degli

INCONTRI CON L'ARTE CONTEMPORANEA

 

Vi aspettiamo numerosi, per scoprire l'Arte Povera, per scambiarci gli Auguri, fare un brindisi e stare insieme... 



Serata speciale dedicata all'Arte Povera e agli Auguri

In concomitanza ad ANIME DENTRO, la personale di Paola Vallini, in corso presso la nostra sede, vogliamo invitarvi ad un appuntamento speciale: una serata dedicata all'ARTE POVERA.

Sarà un pretesto per approfondire un tema importante del '900 italiano, visionare insieme un documentario dedicato a questo argomento ed ammirare alcuni capolavori di degli autori più importanti di questa corrente.
Ovviamente sarà anche un pretesto per incontrare gli associati, gli amici ed i simpatizzanti della nostra Associazione, scambiarci gli auguri di Buone Feste.

A tutti i presenti sarà fatto dono di una pubblicazione presente in più copie all'interno del nostro archivio

Ingresso Libero

info: centroraccoltaarte@yahoo.com

lunedì 20 novembre 2017

A Vetulonia per Giuliano Giuggioli

Anche la nostra Associazione per la mostra di Giuliano Giuggioli a Vetulonia



“ARCHEOLOGIE”
mostra di pittura di Giuliano Giuggioli


Si inaugura sabato 9 dicembre 2017 (ore 17.00), nel museo civico archeologico “Isidoro Falchi” di Vetulonia, la personale di pittura di Giuliano Giuggioli dal titolo “Archeologie - segni di un passato in un tempo futuro”.
Nella mostra, organizzata da Casa d’arte San Lorenzo e FuoriLuogo - servizi per l’arte e curata da Filippo Lotti e Luca Nannipieri, saranno esposte circa trenta opere di pittura dell’artista vetuloniese.
Infatti Giuliano Giuggioli nasce nel 1951 proprio a Vetulonia, per poi, da piccolo, arrivare alla più industriosa Follonica, ma qui vi tornava spesso a trovare i nonni, gli zii, i compaesani e le proprie radici.
Pittore autodidatta, Giuggioli, si perfeziona nelle tecniche pittoriche e di stampa con la frequenza assidua di botteghe, stamperie, cantieri artistici, gallerie e musei di tutto il mondo.
La sua produzione spazia dalle grandi tele ad olio, alle tecniche su carta e legno, agli affreschi, alla scultura, alle ceramiche, alle acqueforti, serigrafie e litografie.
Numerose le partecipazioni di Giuggioli all’Art Expo di New York dove, inoltre, è stato ospite dell’esclusivo Circolo degli Artisti della città. I suoi lavori sono presenti in molte collezioni pubbliche e private sia in Italia che all’estero.
“Vetuloniese di nascita – rivela Susanna Lorenzini, assessore alla Cultura del Comune di Castiglione della Pescaia -  desiderava esporre le sue opere nel museo del suo paese e per questa occasione ha realizzato una linea specifica di quadri”.
“La personale che ospiteremo all’interno del museo civico archeologico Isidoro Falchi – spiega l’assessore alla Cultura – è l’epilogo di un lavoro che Giuggioli ha portato avanti ininterrottamente per un anno. L’artista ha messo su tela oggetti e monumenti vecchi e nuovi, icone di un’epoca o di una civiltà, nelle quali è possibile immergersi immediatamente, visitando la mostra. Le raffigurazioni di macchine, congegni, ingranaggi, che sono usciti direttamente dalla mente dell’uomo, quasi a rivelarne il meccanismo perfetto, si sforzano di gettare un ponte fra il vissuto e il possibile, lungo un itinerario di tempo scandito dal ritmo silente di muti orologi”.
“Giuggioli – sostiene Susanna Lorenzini – ha dato forma a un viaggio a ritroso dal futuro al passato da percorrere attraverso i meandri di un labirinto che cattura le infinite sfumature dei suoi colori e ha scelto come teatro ideale e reale del suo percorso il mare, che contestualizza il viaggio alla pari della figura del cavallo”.
Una linea tematica ed estetica – conclude l’assessore Lorenzini -  quella delle “Archeologie” create per il museo di Vetulonia, che ci rende orgogliosi di presentare questo evento”.
 “Questa mostra per Giuggioli è un tassello importante nella carriera artistica – spiega Filippo Lotti – è un ritorno alle origini, è un riportare tutto a casa, dopo il bagaglio importante di esperienza artistica che ha fatto in oltre quarant’anni di pittura”.
“Per lui – continua Lotti – nascere in terra di etruschi, ha sensibilmente contribuito alla sua formazione culturale e poi alla sua poetica espressiva. Da piccolo, anche dopo il trasferimento sulla costa, tornava spesso in quel “parco giochi” che la città etrusca gli offriva. I ricordi di bambino si intrecciano con aneddoti e curiosità che hanno dato formazione a un ragazzo sempre attento al mondo che lo circondava e desideroso di apprendere il più possibile.”
Lo storico dell’arte Luca Nannipieri scrive nel testo del catalogo editato appositamente per la mostra: “Giuggioli abita un altro satellite: quello non dell'inconscio reso espressione, ma della messa in crisi del perfettamente conscio. Se una nave la vediamo, come in alcune sue opere, incagliata in cima ad una catena montuosa priva di vegetazione, una catena montuosa lunare, inospitale, impraticabile, e per di più la nave continua a buttare fumo dai fumaioli come se stesse tranquillamente solcando l’alto oceano, a che cosa ci spinge questa immagine onirica se non a mandare in corto circuito l’idea che vi siano certezze visive, esperienziali, nella nostra vita? L’unica certezza è l’inaudito, sembra dirci Giuggioli, ovvero accettare che l’infinito abiti il nostro finito e lo innalzi al di sopra di noi stessi.”

Mostra che sarà visitabile fino all’11 marzo 2018. 
Per l’orario di apertura consultare www.museoisidorofalchi.it.

Per info mostra ed artista: 
Casa d’Arte San Lorenzo 0571 43595 - galleria@arte-sanlorenzo.it

SCHEDA TECNICA

Genere: mostra personale di pittura
Artista: Giuliano Giuggioli
Titolo: “Archeologie - Segni di un passato in un tempo futuro”
A cura di: Filippo Lotti e Luca Nannipieri
Progetto e organizzazione: Casa d’Arte San Lorenzo
Allestimento: Casa d’Arte San Lorenzo
Coordinamento: Filippo Lotti, Roberto Milani
Inaugurazione: sabato 9 dicembre 2017, ore 17.00
Luogo: Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi”, Piazza Vetluna  58040 Vetulonia - Castiglione della Pescaia (GR)
Durata: 9 dicembre 2017 – 11 marzo 2018
Orario: tutti i giorni dalle ore 10 alle 16 (dicembre/febbraio); tutti i giorni dalle ore 10 alle 18 (marzo). Lunedì chiuso. Ingresso a pagamento: € 7,00 intero museo e mostra, € 5,00 ridotto museo e mostra; € 5,00 intero solo mostra o solo museo, € 2,50 ridotto solo mostra o solo museo; € 1,00 scolaresche.
Con il patrocinio: Comune di Castiglione della Pescaia
Partner ufficiale: Caffé Damoka
In collaborazione: Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi”, Musei della Maremma, C.R.A. - Centro Raccolta Arte
Ufficio Stampa: FuoriLuogo – Servizi per l’Arte
Info biglietteria: www.museoisidorofalchi.it – 0564 948058 – museoisidorofalchi@libero.it
Info mostra: www.arte-sanlorenzo.it – 0571 43595 – galleria@arte-sanlorenzo.it
Casa d’Arte San Lorenzo, Via Antonio Gramsci, 119/a - San Miniato, Pisa

Catalogo in mostra con testo critico di Luca Nannipieri, edito da Bandecchi & Vivaldi

mercoledì 15 novembre 2017

A Vigevano per Carlo Cane

Anche la nostra Associazione per questa importante personale di uno degli artisti più interessanti sulla scena contemporanea... in trasferta a Vigevano...



Entità Differenti
mostra personale di Carlo Cane
a cura di Casa d'Arte San Lorenzo

Spaziob - Palazzo Sanseverino
Corso della Repubblica, 19 - 27029 Vigevano (PV)

02 - 17 dicembre 2017

Inaugurazione Sabato 2 dicembre ore 18.00


Torna ad esporre, dopo alcuni anni dedicati alla ricerca, Carlo Cane.
Lo fa come di consueto in punta di piedi, consapevole che la sua pittura parlerà per lui.
Un gesto colto, quasi maniacale il suo. Che ancora una volta renderà onore alla pittura senza distogliere l'attenzione dalla contemporaneità.
E' questo che da sempre accompagna ogni singolo lavoro di Carlo Cane e in questa esposizione vigevanese, lo si percepisce fin dal primo istante.
Una sequenza di visioni, perchè in fondo di questo si tratta, che troveranno il loro giusto spazio alle pareti di Palazzo Sanseverino.
In tutto sono circa venti i lavori presentati. Tutti realizzati negli ultimi 24 mesi.
Frutto di una sorta di raccogliemento estatico in un isolamento forzato, che hanno portato l'artista ad uno stravolgimento estetico-visivo, culminato nella trasformazione del paesaggio, rendedolo una entità differente, abbandonando la mimesi per dare sfogo al pensiero.
Una sorta di viaggo che indaga non solo sugli elementi della natura ma invita alla riflessione sulle sorti di essa. Un concetto che da almeno 10 anni accompagna la ricerca dell'artista ed in questa occasione non mancherà di sottolinearlo ancora una volta.

Progetto e organizzazione:
Casa d'Arte San Lorenzo


in collaborazione con C.R.A. Centro Raccolta Arte


Orari di apertura:
sabato e domenica:h. 16.30 - 19.30
da lunedì a venerdì: su appuntamento
Ingresso libero

Per informazioni:
Casa d'Arte San Lorenzo
www.arte-sanlorenzo.it
galleria@arte-sanlorenzo.it

+39 0571 43595
 
Centro Raccolta Arte
http://centroraccoltaarte.blogspot.it/
centroraccoltaarte@yahoo.com

Spazio b
info.spaziob@gmail.com
+39 339 8435715





NOTA  BIOGRAFICA
Carlo Cane nasce a Valenza (AL) nel 1951.
Si è formato artisticamente alla scuola privata
di Giulia Pace Zelaschi. In seguito ha frequentato
lo studio del pittore Gian Paolo Cavalli affinando la
propria tecnica coloristica.
Miniaturista e artigiano orafo per diversi anni.
Lo contraddistingue l’attenzione verso la natura e la sua
evoluzione, si connota quindi come sostenitore della teoria
Darwiniana, nel suo cammino artistico a mantenuto
l’uomo e le architetture al centro delle sue ricerche.